l’Ufficio del registro

l’Ufficio del registro

il vecchio ufficio del registro di Orvinio offre tanti spunti di riflessione su un mondo che non c’è più; e non c’è nessuno meglio di Camillo Fabriani che ne può raccontarne la storia

la trattoria di Maria

la trattoria di Maria

la trattoria dei cacciatori si trovava in piazza del Comune, in centro storico. la bravura, gentilezza e umanità di Maria, la sua velocità, la resero un’istituzione di Orvinio

Camillo Fabriani a Orvinio

Camillo Fabriani a Orvinio

il racconto dell’infanzia di Camillo Fabriani ad Orvinio, nei primi anni ’20; con il suo nonno fabbro, suo padre ferito dalla guerra, ed una splendida e generosa zia…

la guerra di Camillo

la guerra di Camillo

il racconto affascinante, drammatico e commovente dell’avventura di Camillo Fabriani durante la seconda guerra mondiale: dalla cartolina ad un incredibile processo

l’epopea di Darinka

l’epopea di Darinka

la dolorosa storia di Darinka, cui le truppe di occupazione fascista uccisero un fratello, insieme a tanti altri uomini nel villaggio di Podhum, a pochi km da Fiume. E poi la deportazione ad Orvinio, sconosciuto paesino del centro Italia

la macelleria clandestina

la macelleria clandestina

Una fattoria trasformata in mattatoio-macelleria; un’occasione per i poveri abitanti per lavorare e magari rimediare un pò di carne; il terrore per i contadini cui razziavano le bestie.

il comandante buono

il comandante buono

il comandante della guarnigione di stanza ad Orvinio durante l’occupazione tedesca era un maestro d’asilo…

Maria delle erbe

Maria delle erbe

Maria aveva grande padronanza dell’uso delle erbe medicinali per guarire; grazie anche ad un misterioso librone

Il ballo

Il ballo

Ballare era l’intrattenimento preferito dai ragazzi; venivano anche dagli altri paesi! La Chiesa, però, non gradiva…

Il nonno di Laura

Il nonno di Laura

dal nonno non andava solo Laura, ad ascoltare i suoi insegnamenti sotto forma di proverbio..

Il bar fuoriporta

Il bar fuoriporta

Luogo di aggregazione per eccellenza, il bar dei coniugi Valentini introdusse anche novità rivoluzionarie..

Le Fraschette

Le Fraschette

Le mitiche Fraschette rappresentavano un’intelligente soluzione alla eventuale sovrapproduzione

La casa del Fascio

La casa del Fascio

Un particolare luogo di aggregazione; utile anche per sottrarsi dalle fatiche dei campi…

L’ Ammasso

L’ Ammasso

a l’Ammasso, Ente governativo durante il Fascismo, si era obbligati a consegnare il frutto del proprio lavoro

Stabbiatura

Stabbiatura

portando a pascolo per 2-3 giorni le greggi, queste concimavano i terreni, rendendoli più produttivi. I pastori si alternavano nella custodia delle pecore, rimanendo insieme a loro per 24/48 ore; giorno e notte, con il sole e con la pioggia. Senza possibilità di...

Carecara

Carecara

La Carecare, in dialetto orviniese, erano delle enormi ed impressionanti fornaci; il loro frutto era un prodotto efficace e profumato..

Canapa

Canapa

la lavorazione della canapa; dalla coltivazione, alla preparazione, fino ai telai per la tessitura; lenzuola, asciugamani, e tutti i tessuti necessari per la vita di tutti i giorni      Andiamo a conoscere i luoghi di cui si parla → cliccando sulla foto qui...

L’Ara di Giorgio

L’Ara di Giorgio

l’Ara di Giorgio era l’ideale per la concia del grano; l’esposizione al vento la rendeva il luogo ideale per separare la paglia dal grano, con un lento e ripetitivo procedimento, che poteva durare anche tutto il giorno

Bottega sartoria

Bottega sartoria

una bottega di sartoria; luogo di produzione artigianale di maglieria, ricami, riparazioni. Ma anche luogo di aggregazione e socializzazione: l'essenza di ogni piccolo borgo    Andiamo a conoscere i luoghi di cui si parla → cliccando sulla foto qui accanto si può...

Piazzetta dell’Allegria

Piazzetta dell’Allegria

veniva chiamata piazzetta dell’allegria, perché le persone vi si riunivano con spirito leggiadro e rilassato. anche perché di fronte c’era il forno che sfornava un pane profumato, e accanto la trattoria di Celesta..

Trattoria Pippetto

Trattoria Pippetto

Alla trattoria di Pippetto, la “trattoria di lusso” di Orvinio; il luogo preferito di funzionari pubblici.. ma non solo. le trattorie erano il luogo di aggregazione degli uomini per eccellenza, per stare in compagnia, bere qualche bicchiere, accordarsi, dimenticare le fatiche

Cannavine

Cannavine

Le Cannavine era chiamata una zona all'ingresso del Paese, ove si svolgevano le fiere periodiche. In questa località, dove negli anni '80 è stata costruita la caserma dei carabinieri, tutt'ora in funzione, i ragazzi si riunivano per giocare e passare il tempo; con i...

La vecchia mola

La vecchia mola

il momento della macina del grano concludeva un anno di duro lavoro. E poi subito a casa a preparare la pizza da cuocere al fuoco